Avanguardia Gelato

Andrea Soban, autore del libro Avanguardia Gelato

Se due per due fa quattro, il gelato prodotto dai miei genitori che era già un buon gelato, non poteva che migliorare al quadrato.
Vecchia aritmetica che si rifiuta di sbagliare, nel nostro caso due per due fa anche cinque, come i Soban.

Solo frutta fresca, nessuna base pronta e nessun addensante (nemmeno la farina di semi di carruba o di guar) o emulsionante: questo era quello che la scuola veneta di gelateria insegnava da sempre insieme all’utilizzo delle uova nella maggioranza dei gusti.
Questo è il mio “+1” da cui sono partito, un’ottima tradizione alla base e la fortuna di provenire da quella che si chiama “la valle dei gelatieri”, la val di Zoldo.
Sono cresciuto lontano, ma sono profondamente legato alla mia terra d’origine, e non solo affettivamente, perché crescere in una famiglia che vive di gelato e che ha impostato una vita non sui ritmi delle stagioni metereologiche, ma su quelle del gelato, è qualcosa che ha segnato la mia formazione.....[continua nel libro]

E adesso voglio far rivivere la lunga storia di gelatieri che ho alle spalle, e raccontarla; internet mi ha offerto uno spazio dove potermi esprimere, sono molto presente sui social, ho un blog personale e collaboro per alcuni siti web e riviste dedicati al settore, oltre a seguire il sito aziendale; così ho l’opportunità di continuare la tradizione e al tempo stesso rinnovarla.
Questo è ciò che intendo con l’essere un gelatiere moderno.